Il pancreas è una ghiandola di colore giallastro lunga circa 15 cm e larga 2-3 cm. Può essere approssimativamente suddiviso in 3 parti: testa, corpo e coda (Figura 2). La testa del pancreas è in diretta connessione con la prima parte del piccolo intestino chiamata duodeno. La coda del pancreas si estende a sinistra fino a raggiungere la milza. Il corpo del pancreas si trova davanti una serie di vasi importanti che si staccano dall’aorta. Essi vascolarizzano il fegato, lo stomaco, la parte superiore dell’intestino, e il pancreas stesso.

La sede del pancreas






In dettaglio:




Qual'è la funzione del pancreas?

Il pancreas ha due funzioni:
1. Ha un ruolo fondamentale nella digestione degli alimenti (funzione esocrina)
2. Controlla il livello di zucchero nel sangue mediante la produzione di ormoni (es. ' insulina)


Il pancreas e la digestione degli alimenti

Il pancreas produce importanti enzimi digestivi. Produce giornalmente da 1.5 a 3 litri di secrezione ricca di enzimi. Tale produzione è regolata da cellule specializzate localizzate nella ghiandola pancreatica. Queste producono il succo pancreatico e lo riversano nel dotto principale che si trova al centro della ghiandola e si chiama dotto pancreatico o di Wirsung. La bile prodotta dal fegato si unisce alla secrezione pancreatica poco prima di riversarsi nel duodeno attraverso un piccolo orifizio chiamato “Papilla Vateri”.

Gli enzimi pancreatici rimasti inattivi fino all’entrata in duodeno vengono attivati a questo punto e acquisiscono il loro potere digestivo.
Il cibo che arriva dallo stomaco può essere ora digerito. Il pancreas produce più di 20 tipi diversi di enzimi. Essi digeriscono i cibi digerendo la loro struttura esterna. Vengono attivati solo quando sono in duodeno e per questo non possono digerire il pancreas stesso.

I tre enzimi più importanti sono:
• Amilasi: digerisce i carboidrati
• Tripsina: digerisce le proteine
• Lipasi: digerisce i grassi

La degradazione del cibo nei suoi elementi di base è necessaria perché esso possa essere assorbito dall’intestino. In assenza di secrezione pancreatica le proteine, i grassi e gli zuccheri non possono essere digeriti il che può generare diarrea, gonfiore addominale e crampi. Possono associarsi perdita di peso, carenze di vitamine, malfunzionamento di altri organi i quali si indeboliscono non ricevendo nutrimento e risultano carenti nella loro funzione.



Il pancreas e la regolazione dello zucchero

In aggiunta agli enzimi digestivi il pancreas produce anche diversi ormoni tra i quali l’insulina. Essa è prodotta da un gruppo speciale di cellule chiamate Isole di Langerhans che sono distribuite in tutto il pancreas. Esse rappresentano 2,5 gr del peso totale del pancreas (80-100 gr).

Ci sono circa 1.5 milioni di queste cellule in tutto il pancreas. L’insulina secretata da queste cellule viene imesso direttamente dal pancreas nel sangue. Essa controlla i livelli di zucchero nel sangue facilitando l’entrata dello stesso nelle cellule e garantendo l’energia necessaria. In assenza di insulina lo zucchero non può entrare nelle cellule e resta nel sangue. Questa condizione è definita diabete e necessita di adeguata terapia.

Altro importante ormone prodotto dal pancreas è il glucagone. E’ prodotto dalle stesse isole dove è prodotta l’insulina. Esso ha azione opposta all’insulina e serve ad aumentare i livelli di zucchero nel sangue quando necessario. Se il pancreas viene rimosso del tutto chirurgicamente sia l’insulina che il glucagone non sono più prodotti e ciò va tenuto presente e corretto con la terapia medica di supporto.

La produzione di insulina ed enzimi pancreatici è un processo che può avvenire separatamente e se viene danneggiato uno non è detto che risulti alterata anche la funzione dell’altro.



Malformazioni pancreatiche

Durante lo sviluppo embrionale il pancreas si sviluppa dalla fusione di due parti (ventrale e dorsale) che crescono insieme con l’embrione.


Durante lo sviluppo le due parti si fondono in un unico organo. La parte in origine ventrale si sposta posteriormente e si fonde con quella dorsale.


Il malfunzionamento di questo processo embrionale può generare le 2 malformazioni più frequenti del pancreas: il pancreas anulare e il pancreas divisum.


1. Pancreas anulare

Durante lo sviluppo la parte ventrale del pancreas migra verso la parte dorsale per poi fondersi a generare l’organo definitivo, se durante questa migrazione viene circondato il duodeno esso sarà completamente avvolto dal pancreas che determinerè una riduzione del calibro (stenosi) del duodeno.

I primi sintomi insorgono generalmente in età pediatrica o durante la pubertà. Tipico il dolore addominale con vomito frequente. Raramente il paziente può sviluppare ittero. In alcuni casi a causa della stenosi del dotto pancreatico si associa una infiammazione acuta o cronica della ghiandola pancreatica pancreas.


2. Pancreas divisum

Durante lo sviluppo le due parti embrionali separate si fondono in un unico sistema. Se ciò non avviene si genera una ghiandola pancreatica con due diversi dotti che sboccano separatamente nel duodeno. Di conseguenza il dotto (dotto di Santorini) che drena la parte dorsale (la più grande) sbocca nel duodeno tramite un orifizio separato e chiamato papilla minor.
La parte ventrale del pancreas sarà drenata da un dotto separato chiamato dotto Wirsungiano che sbocca nel duodeno tramite la papilla major dove sbocca anche la via biliare (dotto coledoco).