Quali funzioni svolge il pancreas?

Il pancreas assolve a due funzioni essenziali:

1) Digestione : Il pancreas produce enzimi digestivi (proteine) che aiutano la digestione dei carboidrati (amilasi), dei grassi (lipasi), e delle proteine (proteasi). Il pancreas rilascia questi enzimi digestivi nel duodeno sotto forma di un liquido chiaro e traspa- rente, noto come fluido pancreatico. Per neutralizzare i fluidi acidi dello stomaco, il pancreas produce anche del bicarbonato. Gli ormoni regolano la composizione del fluido pancreatico in funzione del tenore di cibo grasso e acido. Anche la quantità viene regolata sulla base dell'assunzione di cibo e ne vengono prodotti da 1500 a 3000 ml al giorno. Il liquido presenta eccellenti qualità digestive. La quantità prodotta di questo fluido è in funzione del cibo che viene mangiato ed è compresa fra 500 e 3000 ml al giorno. Il fluido è altamente efficace come agente digestivo e pertanto pericoloso se fuoriesce dall'intestino, poiché digerisce qualsiasi cosa! Di conseguenza, nel caso di pancreatite acuta e delle successive operazioni sul pancreas, sussiste il rischio che il fluido penetri nel circolo ematico o nella cavità addominale con risultati disastrosi: l'organismo inizia ad autodigerirsi.

2) Funzioni Endocrine: Il pancreas contiene anche un secondo organo molto diverso, il cui scopo principale è quello di produrre insulina, un ormone che è vitale per il metabolismo degli zuccheri e carboidrati. L'insulina non confluisce nell'intestino attraverso il fluido, ma raggiunge tutti gli organi attraverso il circolo ematico (fegato, cervello, cuore) e qui converte lo zucchero in una fonte di energia per le cellule. Se il pancreas non produce insulina a sufficienza o non la produce per nulla, insorge il diabete, che deve essere trattato mediante insulinoterapia. Oltre all'insulina, il pancreas produce tutta una serie di altri enzimi quali il glucagone, la somatostatina e il polipeptide pancreatico. Tutti questi ormoni rivestono un ruolo nel metabolismo, ma sono meno importanti dell'insulina.

Come so di avere un problema al pancreas?

Di solito, i pazienti lamentano dolori addominali che si diffondono attorno alla schiena (il pancreas è ubicato sul retro dell'addome, e questo spiega il dolore alla schiena). L'inizio del dolore può essere assai improvviso e grave (pancreatite acuta), ricorrente (pancreatite cronica), o può aumentare lentamente su un più lungo periodo (tumori pancreatici). Fra gli altri sintomi delle affezioni pancreatiche vanno annoverati la diarrea (problemi di digestione) o il diabete (deficit di insulina).

Quali sono i sintomi più comuni?

Dolori all'addome superiore e al centro dell'addome, che si diffondono ai fianchi e alla schiena, come una cintura che avvolge.

Cosa devo fare se penso di avere dei problemi al pancreas?

Contattare subito il medico di famiglia e descrivergli i sintomi: il medico prescriverà delle analisi del sangue per rilevare la presenza di enzimi pancreatici e disporrà una ecografia dell'addome.

Che cosa è un carcinoma pancreatico?

Un carcinoma pancreatico è una forma di cancro che colpisce il pancreas. Si tratta di una malattia molto grave che deve essere trattata molto rapidamente. Prima viene diagnosticata questa condizione, maggiori sono le chance di una guarigione o di un alleviamento dei sintomi.

Come viene diagnosticato il cancro del pancreas?

Anzitutto tramite ecografia, quindi con una tomografia computerizzata (raggi x), e successivamente con una risonanza magnetica nucleare (RMN). In rari casi viene eseguita una gastroscopia per esaminare il pancreas ricorrendo ad una colangio- pancreatografia retrograda endoscopica (ERCP).

Come viene trattato il tumore del pancreas?

Questa forma tumorale può essere curata solo con la chirurgia (asportazione del tumore). Altre forme di trattamento possono solo alleviare i sintomi (sollievo dal dolore, miglioramento della digestione, insulinoterapia ecc.). Anche la chemioterapia non assicura la guarigione, ma può allungare e migliorare la vita del paziente. (Per ulteriori informazioni, visitare la pagina "Carcinoma del Pancreas".)

Che cosa è la pancreatite acuta?

Si tratta di una infiammazione acuta del pancreas, innescata dai calcoli biliari, che blocca il dotto pancreatico, o da un eccesso di alcol, che irrita il pancreas fino ad infiammarlo. In rari casi, la pancreatite acuta può essere causata da farmaci. La pancreatite acuta è sempre una malattia pericolosa e deve essere sempre trattata in ospedale. Sussiste il rischio che gli enzimi pancreatici facciano sì che l'organismo digerisca se stesso (autodigestione)! L'80% dei casi di pancreatite acuta ha un andamento meno grave e più lieve, ma il 20% dei casi è ad alto rischio di morte. (Per ulteriori informazioni, visitare la pagina "Pancreatite acuta".)

Che cosa è la pancreatite cronica?

È una infiammazione del pancreas che continua negli anni causando forti dolori. Nell'80% dei casi, è causata dall'alcool. Il pancreas va incontro ad un drastico cambiamento nel corso della malattia, con un grave indurimento e anche calcificazione. Questa condizione può determinare lo sviluppo del cancro. L'astinenza dall'alcool e una terapia di sollievo dal dolore sono di aiuto, così come la chirurgia negli ultimi stadi della malattia. (Per ulteriori informazioni, visitare la pagina "Pancreatite cronica".)

Quando è necessaria un'operazione al pancreas?

La chirurgia è necessaria nel caso di pancreatite acuta nella sua forma grave, nella pancreatite cronica nei suoi ultimi stadi (dopo 3-5 anni), o nel caso di qualsiasi tumore agli stadi iniziali, o anche allo stadio medio, a patto che non vi siano tumori secondari, ad esempio al fegato o ai polmoni. Le statistiche dimostrano che un paziente su due che lamenta problemi al pancreas necessita di intervento chirurgico.

Quali sono i rischi di un'affezione pancreatica o del relativo intervento?

I rischi di un intervento sono lievi, a patto che l'operazione sia eseguita in un ospedale che vanti una vasta esperienza nel settore. Se l'ospedale non vanta questa esperienza, i rischi sono elevati!

Quando è indicato un trapianto di pancreas?

Questa operazione è indicata per pazienti giovani che soffrono al tempo stesso di insufficienza renale e (dializzati) e insufficienza pancreatica (diabetici). Tutti gli altri pazienti vanno curati con insulina.

Il diabete può essere curato con il trapianto?

Sì!

Si può vivere senza pancreas?

Sì.

Se mi viene parzialmente asportato il pancreas, diverrò automaticamente diabetico?

No. Il diabete segue solo se viene asportato dal 60 al 90% del pancreas. Si devono cambiare abitudini alimentari o la dieta dopo un intervento al pancreas?

Devez-vous changer vos habitudes alimentaires ou suivre un régime après une opération du pancréas ?

Di norma, i pazienti possono mangiare normalmente.

Successivamente alle operazioni di vasta portata al pancreas, i pazienti devono ridurre il consumo di grassi e assumere preparati digestivi ad ogni pasto. La qualità della vita dopo un intervento al pancreas resta tuttavia molto buona.

Le persone che soffrono di affezioni pancreatiche hanno dolori forti?

Sì, finché non viene eseguito l'intervento, ma dopo i dolori forti sono rari.

Che cosa hanno di speciale le cure mediche al Centro Pancreatico Svizzero?

Il Centro Pancreatico Svizzero vanta specialisti che si sono dedicati da anni al trattamento delle affezioni del pancreas e vantano l'esperienza in tutti gli aspetti di queste malattie che costituisce un elemento indispensabile. Soprattutto, l'esperienza che i nostri specialisti hanno delle procedure chirurgiche inerenti il pancreas è della massima importanza per la prognosi a lungo termine dei nostri pazienti.

Chi paga l'intervento?

Di norma, è la vostra assicurazione sanitaria a coprire i costi. Il Centro Pancreatico Svizzero potrà consigliarvi al riguardo.

Come fare per ottenere un appuntamento con uno specialista del Centro Pancreatico Svizzero?

Inviateci una e-mail Riceverete una risposta entro 24 ore!
Anche se avete una domanda personale, mandateci una E-Mail, risponderemo rapidamente e discretamente.